Definizione
cloud computing

Comprendere e valorizzare il cloud computing

Una soluzione flessibile e evolutiva per rispondere alle vostre problematiche di informatica locale

Flessibile e senza impegno

Configurazione VPS e VDS su misura e alla domanda

Virtualizzazione e localizzazione condivisa

Soluzioni VPS e VDS in un cloud KABIA con un accesso fisico ai dati se necessario

Locazione dinamica delle risorse

Si adata e si evolve in base alle vostre esigenze di risorse

  • Alta velocità
  • Garanzia di continuità di servizio
  • cloud regionale PACA

Definizione di cloud computing

définition du cloud computing

Si tratta di un nuovo modo di distribuire le risorse informatiche, e non una nuova tecnologia.
É un modello che permette di stabilire alla domanda un accesso alle risorse per la rete. Queste sono condivise e la potenza di calcolo é configurabile in funzione delle esigenze. Il cliente può beneficiare di una flessibilità importante con uno sforzo minimo di gestione.

Il Cloud computing si caratterizza in :

définition du cloud computing
  • Il libero accesso e alla domanda alla capacità di calcolo. Questo servizio sarà spesso effettuato dal fornitore del servizio automaticamente senza richiedere l’interazione umana.
  • L’accesso pervasivo alla rete : le capacità sono disponibili sulla rete e accessibili grazie a meccanismi standard, che favoriscono l’accesso al servizio attraverso thin client o client pesante con delle piattaforme eterogenee.
  • La condivisione delle risorse : le risorse di calcolo sono messe a disposizione dei clienti su un modello multi zona, con una attribuzione dinamica di risorse fisiche e virtuali in funzione della domanda. Il cliente generalmente non ha alcun controllo o conoscenza sulla posizione esatta delle risorse fornite. Comunque, il cliente può chiedere di specificare la posizione a un livello di astrazione più alto (per esempio il paese, lo stato o il datacenter).
  • Una elasticità rapida : le capacità proposte possono rapidamente aumentare o diminuire in funzione dei bisogni.
  • Un servizio misurato e permanente : lll sistema controlla e ottimizza automaticamente l’utilizzo delle risorse in rapporto a una media stimata di consumo del servizio. L’utilizzo delle risorse può essere gestito, controllato e comunicato, fornendo quindi trasparenza al cliente e al fornitore.

ll sistema controlla e ottimizza automaticamente l’utilizzo delle risorse in rapporto a una media stimata di consumo del servizio. L’utilizzo delle risorse può essere gestito, controllato e comunicato, fornendo quindi trasparenza al cliente e al fornitore.

DDifferenti modelli di cloud co-esistono secondo il National Institute of Standards and Technology (NIST) :

  • Il cloud privato internalizzato : « nuvola » interna all’azienda ( l’azienda é proprietaria e gestionaria delle infrastrutture ) o Cloud interamente dedicato a questa azienda, accessibile via rete sicura, gestito da équipe interne.
  • Il cloud privato esternalizzato : piattaforma di Cloud computing con l’obbiettivo di fornire, in maniera esternalizzata, i servizi e le garanzie equivalenti a quelli offerte da un Cloud privato interno, tutto ciò beneficia di vantaggi di gestione da terzi. Può essere accessibile tramite internet o per rete privata.
  • Il Cloud pubblico : esterno all’azienda, accessibile via internet o rete privata, gestito da un operatore esterno proprietario delle infrastrutture, con risorse totalmente condivise tra i suoi clienti.
  • Il Cloud ibrido : costituito dalla congiunzione di due o più Cloud (publico+ privato) utilizzato per collaborare e condividere tra applicazioni e dati.
  • Il cloud comune : l’infrastruttura è condivisa da più organizzazioni che hanno interesse comune ( per esempio l’esigenza di sicurezza, di conformità, …). Come il Cloud privato, può essere gestito dalle organizzazioni stesse o da terzi.

I differenti modelli di Cloud computing

Il Cloud computing, definito dal NIST, è costituito da differenti componenti - indifferentemente di uno, di due o di tutti e tre combinati :

  • SaaS (Software as a Service) : relativo alla disposizione di applicazioni aziendali : CRM, strumenti collaborativi, ecc. Il fornitore offre una funzione operazionale e gestionale per l’utilizzatore per l’insieme degli aspetti tecnici che richiedono una competenza informatica. Il cliente mantiene la possibilità di effettuare qualche variazione delle impostazioni dell’applicazione.
  • PaaS (Platform as a Service) : relativo alla disposizione di piattaforme di middleware, di sviluppo, di test, di esecuzione di applicazione.. Il fornitore gestisce e controlla le infrastrutture tecniche (rete, server, OS, stockage, ecc). Il cliente mantiene il controllo della distribuzione delle applicazioni, su loro parametri.
  • IaaS (Infrastructure as a Service) : relativo alla disposizione di risorse informatiche (potenza CPU, memoria, stockage, ecc). Il modello IaaS permette al cliente di disporre di risorse virtualizzate e remote. Esso mantiene il controllo sul sistema operativo (OS), lo stockage, le applicazioni distribuite da alcuni componenti di rete (firewall, per esempio).
  • DaaS (Desktop as a Service) : relativo alla disposizione di una infrastruttura d’ufficio virtuale esternalizzata da un fornissero di servizi. Si tratta di una soluzione totalmente virtuale, dove l’ambiente di lavoro è dissociato dal terminale sul quale appare senza preoccuparsi degli aspetti materiali.

E per estensioni di linguaggio una quarta componente é comunemente utilizzata :

  • StaaS (Storage as a Service) : si tratta di una strategia di Cloud utilizzata per facilitare l’accessibilità allo stockage dei dati critici dell’azienda in maniera pianificata, protetta e abbordabile. Il modello Staas é un servizio di posizionamento dello spazio di stockage dei dati particolarmente popolare per le politiche di salvaguardia esternalizzata delle aziende.
  • UCaaS (Unified Communication as a Service) : che designa un insieme di nuovi servizi dedicati al professionale che permettono di riunire strettamente i differenti mezzi di comunicazione con gli strumenti di lavoro collaborativo e gli strumenti d’ufficio.